Natura senza Luoghi

In questa raccolta di scatti fotografici, ho voluto raccogliere un set di ambienti Siculi e catalogarli come “Natura senza luoghi”.

Alle volte mi sono ritrovato a fotografare un punto naturale, in un determinato angolo di provincia Siciliana opposto al set precedente.

Opposto geograficamente, direi anche culturalmente.

E’ un dato di fatto che in Sicilia ci si può spostare di pochi chilometri da un luogo ad un altro, ed è facile trovare sbalorditivo come possono cambiare modi di dire linguistici e anche dialetti alle volte completamente differenti.

Come differenti sono per rimando storico culturale, date le varie dominazioni, anche le ricette culinarie che non nascondo trovare essere un espressione di appartenenza autoctona non indifferente.

Anche se gli scatti erano totalmente dissimili tra loro per fattori paesaggistici che palesemente non potevano essere riconducibili alla stessa zona, l’aria che se ne poteva respirare era sempre la medesima.

Un aria di appartenenza Siciliana.

Dalle punte più alte del vulcano Etna, passando per Nebrodi e Madonie, sbarcando dalle coste del Trapanese in sino alle meravigliose spiagge del Ragusano.

I miei occhi offrivano alla mente milioni di cromie differenti, ma i sapori che l’aria incontaminata regalavano erano sempre uguali.

Quei dolci e aspri gusti che solo in Sicilia si possono trovare.

Per questo ” Natura senza Luoghi ” ma sempre in Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You cannot copy content of this page

it_ITItalian